Blog

Modello 730/2022: spese di istruzione non universitarie

Le spese sostenute per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo d’istruzione e della scuola secondaria di secondo grado sono detraibili al 19%.

L’importo massimo detraibile per il 2021 è di € 800.00 per ogni alunno da dividere tra coloro che sostengono la spesa.

La scuola d’infanzia accoglie i bambini di età compresa tra i tre e i cinque anni (ex scuola materna). La scuola del primo ciclo corrisponde alle elementari e quella secondaria di primo grado alle medie.

La scuola secondaria di secondo grado detta anche scuola superiore comprende i licei, istituti tecnici, ecc.

Tra le spese detraibili per la frequenza scolastica oltre all’iscrizione e alla frequenza, rientrano i contributi obbligatori e i contributi volontari versati per la frequenza scolastica, se deliberati dagli istituti scolastici.

E’ inoltre possibile detrarre anche le spese sostenute per il servizio di trasporto scolastico anche se reso tramite il comune o da soggetti diversi, quelle sostenute per le mense scolastiche, per il servizio di pre-scuola e di post-scuola.

Rientrano tra le spese valide ai fini della detraibilità anche quelle sostenute per le gite scolastiche e per l’assicurazione delle scuola.

Tutte le spese per poter essere riconosciute valide ai fini fiscali devono essere pagate secondo le modalità tracciabili, quindi con bonifico, carte di credito, di debito, bollettini postali, bancomat.

Le ricevute devono indicare i dati dell’istituto scolastico, dell’alunno, il servizio per cui si effettua il pagamento.

 

POST A COMMENT