Modello Unico

HomeModello Unico

Le persone fisiche che utilizzano il modello UNICO per assolvere ai loro obblighi dichiarativi ai fini IRPEF possono con tale dichiarazione adempiere anche ad eventuali obblighi di dichiarazione ai fini IVA, IRAP, come sostituti d’imposta e nei confronti degli enti previdenziali.

Il saldo a debito delle imposte risultanti dal Modello UNICO deve essere versato direttamente dal contribuente (versamenti in autotassazione) utilizzando il Modello F24.

Il saldo a credito delle imposte risultanti dal Modello UNICO può essere:
•    chiesto a rimborso;
•    lasciato a credito per essere utilizzato in diminuzione di imposte a debito.

CHI DEVE PRESENTARE IL MODELLO UNICO

Devono utilizzare il modello UNICO i contribuenti:
•    fiscalmente residenti all’estero che devono dichiarare redditi posseduti in Italia;
•    titolari di partita IVA;
•    soci di una società di persone;
•    eredi per assolvere alla dichiarazione del contribuente deceduto.

Il Modello UNICO Persone Fisiche deve essere presentato:
•    dal 2 maggio al 30 giugno se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale;
•    entro il 30 settembre se la presentazione viene effettuata per via telematica direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa tramite il CAF.
Non può essere presentato in forma congiunta.

Se presentato tramite CAF, questi non ha l’obbligo del visto di conformità.

Ultimi articoli